che

1ché
pron.rel., pron.interr., pron.escl., pron.indef.inv., agg.interr., agg.escl., s.m.inv.
I. pron. FO
I 1a. pron.rel., il quale, la quale, i quali, le quali (può essere riferito a persona o cosa e viene gener. usato con valore di soggetto o complemento oggetto): la pioggia che cade, il libro che ho letto, i ragazzi che ho appena incontrato | in alcune costruzioni può assumere un valore che si accosta a quello di congiunzione, ad es. quando non segue immediatamente il nome a cui si riferisce: Carlo è nell'altra stanza che legge, o in frasi come: è Giorgio che ha telefonato, non Marco, è con lui che devi parlare
I 1b. pron.rel. (con funz. di complemento indiretto) con valore temporale, in cui: l'estate che partii, non passa giorno che non lo incontri; con valore di complemento di specificazione, di cui: questa è l'amica che ti dicevo; OB LE anche preceduto da prep., cui: non si fanno carico de' travagli in che mettono un povero galantuomo (Manzoni) | FO in espressioni come: avere di che mangiare, non c'è di che rallegrarsi | non c'e di che, in risposta a grazie
I 1c. pron.rel. FO la qual cosa (con valore neutro, preceduto da art. o prep.): non è venuto all'appuntamento, il che mi preoccupa, raccontò una sciocchezza, al che tutti risero, è venuto a trovarmi, dal che deduco quanto sia gentile, dopo di che me ne andrò
I 2. pron.interr. FO solo al sing., quale cosa (usato in proposizioni interrogative dirette e indirette, spesso seguito da cosa): che fai?, che (cosa) è stato?, di che ti preoccupi?, a che pensi?; mi chiedo che (cosa) farai, non capisco che (cosa) vuoi | che?, e che?, o che?, ma che?, come rafforzativo di frasi interrogative: che? vuoi già uscire?, e che? hai paura?
I 3. pron.escl. FO solo al sing., quale cosa: che sento!, che vedo!, che mi dici! | fam., con valore di interiezione, per esprimere, meraviglia, stupore, riprovazione: che! non pensarci neppure, che, ci credi davvero?
I 4. pron.indef. FO indica qcs. di indeterminato, spec. seguito da agg.: c'era nel suo sguardo un che di beffardo
II. agg. FO
II 1. agg.interr., quale, quali (in frasi interrogative dirette e indirette): che treno prendi?, che giornali leggi di solito?, che ora è?, non capisco che genere di ragazza sia
II 2. agg.escl., quale, quali: che ragazzo simpatico!, che bellezza!, che strane idee!, che magnifico sole, stamattina, che barba!, che noia! | fam., seguito da agg., senza altra specificazione: che bello!, che bellezza, com'è bello, che distratta! come sono distratta, che gentili!, come sono gentili; talvolta posposto all'agg.: stupido che non sei altro!
III. s.m.inv. CO in espressioni come: il che e il come, il che, il come e sim., ogni cosa, tutto: voglio sapere il che e il come di tutta la faccenda
\
DATA: 960.
ETIMO: lat. quĭd, nt. di quis "chi" o que(m), acc. di qui pron.rel.
NOTA GRAMMATICALE: ormai non più usata l'elisione della e di che davanti a vocale: ch'io; ancor più rara l'elisione in c' davanti ad h: c'hanno.
POLIREMATICHE:
a che: loc.avv. LE
che che: loc.pron.rel.indef.inv.
che è che non è: loc.avv. CO
che più: loc.pron. BU
che so io: loc.pron. CO
————————
2ché
cong. FO
1. introduce proposizioni completive oggettive, soggettive, e proposizioni dichiarative, con il verbo all'indicativo o al congiuntivo: ho sentito che sei stato promosso, immagino che tu conosca la verità, il fatto è che non posso restare, è che il tempo non passa mai, sembra che stia piovendo, bisogna che vada, una cosa è certa: che non lo vedremo più
2. introduce proposizioni causali con il verbo all'indicativo o al congiuntivo: togliti la maglia che fa caldo, sono felice che tu sia venuto
3. introduce proposizioni consecutive con il verbo all'indicativo o al congiuntivo: recita che pare un attore nato, voglia il cielo che smetta di piovere; più spesso correlato a così, tale, tanto, e sim.: è tanto irritato che temo possa fare una pazzia, avevo così paura che non riuscivo a muovermi | entra nella formazione di numerose locuzioni congiuntive come al punto che, a tal punto che, in modo che, a tal segno che: è indaffarato al punto che non riesco più a parlargli
4. introduce una proposizione finale con il verbo al congiuntivo: insisteva che salissi
5. introduce proposizioni temporali con il verbo all'indicativo, con il valore di quando, da quando: vado a lavorare che è ancora notte fonda, arrivò che era estate, è un'ora che ti aspetto, saranno due anni che non ci vediamo | posposto a un participio passato e prima dell'ausiliare: finito che ebbe di leggere, stette lì alquanto a pensare (Manzoni) | entra nella formazione di numerose locuzioni congiuntive: prima che, dopo che, ogni volta che, e sim.: vieni a salutarmi prima che tu parta, ogni volta che esco, piove
6. introduce proposizioni condizionali con il verbo al congiuntivo nelle locuzioni ammesso che, posto che, a patto che, nell'eventualità che, e sim.: posto che accetti, lo invitiamo, potrai uscire a condizione che tu finisca di studiare
7. introduce proposizioni eccettuative, dopo una frase negativa in correlazione con altro, altri, spesso sottintesi: non c'è (altri) che lui, non resta (altro) che rassegnarsi, non ci mancava (altro) che questa | entra a far parte delle locuzioni congiuntive eccetto che, tranne che, salvo che, a meno che, se non che: lo chiederei a tutti tranne che a lui, verrei lunedì a meno che tu abbia altri impegni, sembrava addormentato se non che di tanto in tanto apriva un occhio
8. introduce proposizioni limitative con il verbo al congiuntivo, con il valore di per quanto: che si sappia, non dovrebbe accadere nulla di grave
9. introduce con il verbo al congiuntivo proposizioni imperative, ottative: che non si faccia più vedere, che il cielo ce la mandi buona!, che gli pigli un accidente!, o concessive: che provi pure se vuole
10. viene ampiamente usato nelle comparazioni; per introdurre proposizioni comparative esplicite, con il verbo al congiuntivo, al condizionale, o all'indicativo: è finita meglio che non credessi, faccio più velocemente che posso; per introdurre proposizioni implicite con il verbo all'infinito: preferisce leggere che uscire con gli amici | introduce il secondo termine di paragone, in alternativa a di (che è obbligatorio quando il paragone si fa tra due aggettivi, tra due participi, tra due infiniti, tra due sostantivi o pronomi preceduti da preposizione): è un'occasione più unica che rara, dicevo più per scherzare che per offendere, è più gentile con te che con me | fam., in correlazione con tanto, introduce il secondo termine del comparativo di uguaglianza: la cosa interessa tanto me che voi | forma espressioni di valore superlativo: è più gentile che mai, sono più che sicura
11. ha funzione coordinativa nelle espressioni correlative sia che... sia che, o che... o che: sia che tu voglia sia che tu non voglia, che piova o che ci sia il sole | anche impropr. in luogo dell'espressione correlativa sia... sia: sia grandi che piccini
\
DATA: av. 1250.
ETIMO: lat. *quĭd, propr. nt. di quis "chi", per quod, forse con sovrapp. di que(m), v. anche 1che.
NOTA GRAMMATICALE: davanti a vocale, spec. davanti a e, può subire elisione: arrivò ch'era notte.

Dizionario Italiano.

Look at other dictionaries:

  • Che — Guevara Pour les articles homonymes, voir Che (homonymie) et Guevara. Che Guevara …   Wikipédia en Français

  • che (1) — {{hw}}{{che (1)}{{/hw}}A pron. rel. m.  e f. inv.  (si può elidere davanti a vocale: il libro ch egli legge ) 1 Il quale, la quale, i quali, le quali (con funzione di sogg. e compl. ogg.): il libro che è sul tavolo; è la città che preferisco. 2… …   Enciclopedia di italiano

  • Che — is the international country code for Switzerland. Che may also refer to the following:People: * Ernesto Che GuevaraLanguage: * Che (Spanish), a Spanish interjection. * Che (Cyrillic) (Ч, ч), a letter of the Cyrillic alphabet * Che is Wade Giles… …   Wikipedia

  • Che ! — Che ! est un film américain réalisé par Richard Fleischer sorti en 1969, produit par Sy Bartlett. Sommaire 1 Synopsis 2 Fiche technique 3 Distribution 4 Anecdotes …   Wikipédia en Français

  • Che Fu — Birth name Che Rauhihi Ness[1] Born 1974 (age 36–37) Origin Aotearoa, New Zealand Genres …   Wikipedia

  • Chè — dau en vente aux États Unis (2007) Sur les autres projets Wikimedia : « Chè (livre de cuisine) », sur Wikibooks (livres pédagogiques) Le chè est un dessert vietnamien à ba …   Wikipédia en Français

  • Che! — Che ! Che ! est un film américain réalisé par Richard Fleischer sorti en 1969, produit par Sy Bartlett. Sommaire 1 Synopsis 2 Scénario 3 Distribution 4 Anecdotes …   Wikipédia en Français

  • ChE — abbrev. Chemical Engineer * * * ChE abbr. chemical engineer. * * * (as used in expressions) Liu Che Che chiang Guevara Che * * * …   Universalium

  • che — che/ (1) A pron. rel. m. e f. inv. 1. il quale, la quale, i quali, le quali 2. (fam.) in cui 3. la qual cosa B pron. interr. ed escl. solo sing. quale cosa, quali cose …   Sinonimi e Contrari. Terza edizione

  • ¡ché! — interjección 1. Uso/registro: vulgar. En Valencia y algunos países de América del Sur se usa para llamar la atención de una persona durante una conversación o en un encuentro: ¡Ché, tú!, ¿tienes un cigarro? 2. Se usa como simple muletilla sin… …   Diccionario Salamanca de la Lengua Española

  • CHE — Cette page d’homonymie répertorie les différents sujets et articles partageant un même nom. {{{image}}}   Sigles d une seule lettre   Sigles de deux lettres > Sigles de trois lettres …   Wikipédia en Français

Share the article and excerpts

Direct link
Do a right-click on the link above
and select “Copy Link”

We are using cookies for the best presentation of our site. Continuing to use this site, you agree with this.